Cerca nel blog

Archivio blog

Il torrone a luglio, prove di Natale anticipato

10:46:00 PM Posted In , , 1 Comment »
La ricetta l'ho presa dal blog di aniceecannella.blogspot.com Non ho utilizzato il termometro, sono andata ad occhio ed è andata bene lo stesso. Inoltre, ho montato a mano all'inizio, in attesa che mio marito mi aggiustasse le fruste elettriche, per poi continuare con quest'ultime. La ricetta prevede 450 gr di frutta secca, io, invece, ho usato 90 gr di mandorle e 50 gr di nocciole, buonissimo lo stesso.

Ingredienti:
350 gr di mandorle spellate
50 gr di nocciole spellate
50 gr di pistacchi 

Per lo sciroppo:
30 gr di acqua
100 gr di zucchero

Per la montata a caldo: (si dice così??)
40 gr di albume
100 gr di miele (ho usato quello di acacia)

Aromi:
scorza di un'arancia grattugiata
1 cucchiaino di estratto di vaniglia home made

2 fogli di ostia (non li avevo, ho usato la carta forno :(( ... )
1 termometro (assolutamente indispensabile!)

Procedimento:
  1. Tostare a circa 120° per una decina di minuti (anche a occhio, assaggiate) la frutta secca, e lasciarle in forno al caldo.
  2. Far bollire, a fuoco basso, 30 gr di acqua con 100 gr di zucchero, mettendo prima lo zucchero nel pentolino, poi l'acqua, e portarlo a 135°(145° se si vuole un po' piu' duro) senza mescolare mai.
  3. Nello stesso momento porre sul fuoco a bagnomaria, 40 gr di albume con 100 gr di miele, e montare continuamente con le fruste elettriche, fino a che il composto si staccherà dalle pareti.
  4. Lo sciroppo raggiungerà i 135° circa quando la montata di albume e miele sarà bella spumosa, soda, e soprattutto tenderà a staccarsi dalla ciotola nella quale si sta lavorando, assumendo il caratteristico profumo di torrone.
  5. A questo punto lo zucchero sarà giunto a temperatura, quindi versarlo a sul composto (qui ci vorrebbero quattro mani, se potete fate aiutarvi) e aggiungere a questo punto la frutta secca calda.
  6. Mescolare bene, poi aggiungere la scorza di un'arancia grattugiata e la vaniglia, quindi lavorare la massa finche' risultera' molto compatta.
  7. A questo punto versare il composto su una cialda, (... carta forno, grrr) bagnarsi le mani con acqua gelida, e compattare il tutto dando una forma regolare, (io ho fatto un rettangolo, alto circa... ehmmm l'altezza del torrone) mettervi sopra l'altra cialda o carta forno e pressare bene il tutto, sia sopra che ai lati.
  8. Coprire bene, mettere al fresco (io ho messo fuori della finestra) e tagliare dopo circa 10/12 ore con un coltello a lama liscia e molto affilata!
  9. Conservare in luogo fresco e asciutto.



Dopo il riposo di 10/12 ore e dopo aver tagliare, ho ricoperto qualche quadretto, con cioccolato fuso a bagno maria.


1 commenti:

Marì ha detto...

aaaaaaaaah! ora ho capito cos'erano quei cubotti di cioccolato!!! :D

Blog vari