Cerca nel blog

Archivio blog

Bisogno di coccole, facciamoci un tiramisù

9:09:00 AM Posted In , , 1 Comment »
Capitano quei momenti, in cui hai bisogno di essere risollevata, in cui non sai dove sbattere la testa, cerchi di qua e di là, ma non trovi un'idea che possa essere congeniale con quello che hai in mente. In un momento di lucidità, ti vengono in mente i savoiardi, preparati il giorno prima, quelli che non ti sono venuti benissimo esteticamente, mentre il sapore è quello dei biscotti originali. Inizia a scorrere, nella tua mente, una carrellata di ingredienti (poi neanche tanti...): il caffè, il cacao amaro, le uova...il mascarpone. Il mascarpone! Mannaggia, non ho il mascarpone, in Marocco costa un occhio della testa, quindi non entra nel mio carrello della spesa. Ti demoralizzi per un attimo, poi pensi alla chantilly, che tieni sempre a disposizione, per preparare il gelato. Ed è fatta, che tiramisù sia. Certo, non è una ricetta della tradizione, Davide Scabin torcerebbe il naso, ma qui non siamo alla terra dei cuochi ed io non sono un concorrente in gara, quindi, dai, si parte con la ricetta:

INGREDIENTI:

Savoiardi (la quantità dipende da quanti strati volete fare e dalle dimensioni del contenitore)
150 gr di panna da montare
4 tuorli
50 gr di zucchero semolato
Caffè zuccherato (per me è stata sufficiente una caffettiera da 3)
Cacao amaro, per la copertura

PREPARAZIONE:

Iniziate sbattendo i tuorli con lo zucchero semolato, a mano o con una frusta elettrica. In un'altra ciotola, montate la panna ben ferma (attenzione a non montare troppo, altrimenti diventa burro) Unite lo zabaione (tuorli+zucchero) alla panna montata, delicatamente con movimenti dal basso verso l'alto, per non smontare la panna. 
Dopo aver preparato il caffè ed averlo zuccherato a piacere, bagnateci velocemente i savoiardi (non devono inzupparsi troppo) e sistemateli in un contenitore. Ricoprite il primo strato di savoiardi, con la crema di panna e tuorli. Fate un secondo strato di savoiardi, posizionandoli, in senso contrario rispetto al primo strato (se prima li avete messi verticali, ora metteteli orizzontali, e così via) Ricoprite il secondo strato con altra crema. Se avete ancora abbastanza ingredienti, e se vi piace, potete fare un terzo strato, altrimenti, dopo aver distribuito la crema, spolverizzate la superficie, con il cacao amaro, aiutandovi con un colino.
Coprire il contenitore e porre in frigorifero per almeno un paio d'ore.

1 commenti:

Marì ha detto...

basta Manu!!! devi avere pietà dei tuoi lettori!!!
Comunque il mascarpone si può fare in casa con la panna fresca...anche quella costa molto??? (se non sbaglio, l'ho fatto molto tempo fa quindi non ricordo bene,ma controllo se vuoi, si fa aggiungendo del succo di limone...) fammi sapere che controllo :)

Blog vari