Cerca nel blog

Archivio blog

Ricette per il Ramadan 2

8:47:00 AM Posted In , , , , 7 Comments »
Lablabi (tunisia):

Ingredienti:

mezzo chilo di ceci secchi messi in ammollo per una notte, succo di mezzo limone, circa 3 litri di acqua, 1 cucchiaino di cumino, aglio (un paio di spicchi), olio extra vergine di oliva, harissa (!!!!).

Preparazione:

Strofinare i ceci per levare le bucce. Lessarli nell'acqua (pentola coperta) per circa 2 ore (o cmq finchè siano morbidi). Poi, una volta cotti i ceci, aggiungere il sale (ricordando che l'harissa è già piuttosto salata), il cumino, l'aglio schiacciato, il succo di limone e l'harissa (la quantità va a gusto). Versare l'olio crudo. Servire, magari con pane spezzettato nella ciotola.

(ricetta fornita da Mujahida)


Shorba al adass (libanese):

Ingredienti:

mezzo chilo di lenticchie rosse, 1 cipolla grande tritata (a mio gusto faccio 1 grande + 1 medio/piccola), 3 spicchi di aglio, sale e pepe qb, 1 cucchiaino e mezzo di cumino, circa 2 litri di acqua, olio extra vergine di oliva.

Preparazione:

Soffriggere la cipolla nell'olio, aggiungere l'aglio tritato, aggiungere le lenticchie lavate (quelle rosse non necessitano di essere messe a bagno) e mescolare bene. Coprire con l'acqua e cuocere circa 45 minuti (girare di tanto in tanto per non far andare in ebollizione). Una volta pronte, si possono o frullare (con il frullatore ad immersione, direttamente nella pentola) oppure lasciare così. Aggiungere sale e pepe e cumino (ps: io sono una malata di spezie, di solito metto anche un poco di paprika e di zenzero, e una foglia di alloro che poi tolgo a fine cottura).

(ricetta fornita da Mujahida)


Sellou

Ingredienti (per 4 persone):

- 1 kg di farina di grano tenero
- 500 gr di mandorle
- 1 kg di semi di sesamo
- 500 gr di zucchero a velo setacciato
- 1 kg di burro fuso e filtrato
- 1 tazza d'anice
- 3 semi di gomma arabica e un pezzetto di zucchero
- 1 cucchiaio di cannella in polvere
Per la decorazione:
- 100 gr di mandorle
- zucchero a velo setacciato

Preparazione:

Porre la farina in una teglia, infornare e lasciare cuocere mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno fino a che sia ben dorata. Grigliare i semi di sesamo in una padella antiaderente leggermente unta d'olio mescolando in continuazione, poi passarli al mixer per 3 volte, così anche i semi di anice; setacciarli. Con il mortaio, o in alternativa il mixer, ridurre in polvere la gomma arabica con poco zucchero. Far bollire le mandorle in acqua bollente per qualche minuto, poi scolarle e togliere la pelle. Successivamente, asciugarle e farle dorare in una padella leggermente unta d'olio. Passarle nel mixer per 3 volte. Porre tutti gli ingredienti in un contenitore capiente, mischiare bene e aggiungere il burro fuso mescolando con le mani. Trasferire sellou su un piatto di portata, spolverizzare con zucchero a velo e decorare con le mandorle sbucciate.

(ricetta trovata su lejus)

(foto presa da guide-de-recettes)

Harira

Ingredienti:

- 250 gr ceci secchi
- 250 gr lenticchie secche
- 250 gr polpa di montone o di vitello
- due ossa per brodo
- un dado
- 2 litri di acqua
- 2 cipolle grattuggiate
- zafferano una bustina
- 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
- 2 pomodori freschi
- 1 cucchiaio di farina diluito in poca acqua
- un mazzetto di prezzemolo
- sale e pepe q.b.
- un cucchiaino di zenzero
- un cucchiano di pimento rosso dolce

Preparazione:

Mettere in una scodella piena di acqua fredda i ceci e lasciare un'intera notte. Il giorno dopo, togliere la pelle ai ceci e cuocerli per circa un’ora in acqua con dado. Poi unire le lenticchie, la cipolla grattuggiata, il prezzemolo tritato, la carne tagliata a pezzettini, lo zafferano, lo zenzero in polvere, il pimento rosso dolce e i pomodori freschi passati con il passaverdura. Far cuocere per altri 60 minuti circa, quindi aggiungere il concentrato di pomodoro e regolare di sale e pepe. Lasciare bollire a fuoco basso per 10 minuti, poi controllare la consistenza dei ceci: se sono morbidi unire anche la farina diluita con 2-3 cucchiai di acqua tiepida. Mescolare bene e cuocete ancora a fuoco basso per 5-10 minuti, mescolando spesso, finché il fondo di cottura si sarà addensato.

(Immagine presa da jeunesdumaroc)

Articoli correlati:

Ricette per il Ramadan

7 commenti:

MUJAHIDA ha detto...

...pare che tu lo faccia apposta...sellou e harira, i MIEI piatti del Ramadan! Primo perchè sono completi, energetici, ricchi di nutrimento....secondo perchè sono troppo buoni!!

Noto che harira è una di quelle ricette (oddio...come la maggior parte, se ci si pensa bene) che non ha uno standard di ingredienti, ma piuttosto variano a seconda della famiglia e della zona.

Sellou trovo sia un dolce delicato da preparare...ne ho assaggiati di ottimi, ma anche di pessimi! La qualità degli ingredienti secondo me, ancora una volta, influisce molto.

Grazie di queste ricettine, Manù!!

manù ha detto...

ahahahahah e il Ramadan non è ancora iniziato, pensa dopo...

Hai ragione, ci sono tante ricette per Harira in circolazione, dipende molto dalla zona, ma anche dalla persona. Ho cercato di mettere insieme gli ingredienti di alcune ricette, quelli che sono sicura essere indispensabili per una buona harira. Alcuni mettono l'uovo e il succo di limone, altri l'aceto, ma non in cottura, direttamente una spruzzata nella ciotola.

Sellou non lo faccio mai, vista la quantità di calorie che fà accumulare, lo mangio in genere da mia suocera la sera prima della festa di fine digiuno.

Figurati Mujahida.

MUJAHIDA ha detto...

Hihihihihi, a posto siamo! :)

Questa ricetta di harira mi piace, ce ne sono alcune troppo incomplete e altre troppo ricche. Io non farei mancare l'uovo, il succo di limone non l'ho mai messo (leggo in tante ricette che si usa, non ho mai provato).
Una persona mi ha sempre detto che è immancabile il sedano, messo in quantità abbondante...ma lui è di una zona di campagna (Souk Sebt) e sicuramente lì usano diversamente che...non so, a Rabat. E comunque, dipende molto da famiglia a famiglia come hai giustamente ricordato...è interessante carpire un pò qui e un pò lì, per arrivare al risultato che si preferisce.

Ho qualche ricetta di shorba (io non faccio sempre harira, alterno con altre zuppe), insha Allah poi te la mando e se ti piace la pubblichi.

Anche io sellou tendo a...ehm...scroccarlo, quest'anno però ho intenzione di farlo insha Allah. Magari da mangiare per suhur, una bella botta di energia -anche perchè avendo la cattiva abitudine di non fare colazione, mi riesce difficile ingurgitare qualcosa-.

Fammi poi sapere quando comincia Ramadan, di solito differenzia di un giorno da qui.

Betsabè ha detto...

io il sellou l'ho mangiato ieri...

manù ha detto...

Mandami pure la ricetta di shorba che la pubblico.

Ti faccio sapere per l'inizio del Ramadan, ma voci di corridoio già annunciano l'inizio per il 20/21 di questo mese, ci siamo quasi...

Betsabè: era buona? Voi come la preparate?

Ne parlavo ieri con mio marito, il quale mi ha spiegato che qui Sellou la fanno anche con le noccioline, più queste ultime delle mandorle, per via del costo.

MUJAHIDA ha detto...

....allora penso che il sapore dipenda molto anche dal tipo di frutta secca usata. In effetti su un blog che seguo, nella ricetta di sellou nomina le mandorle "o frutta secca a piacere"....essendo il blog in inglese, ci ho impiegato un attimo a rendermi conto che avevo letto/tradotto correttamente!! Mi pareva strano che il "mio" sellou venisse fatto con altro che le mandorle!!

Qui in Europa dovremmo cominciare il 21 insha Allah...dai, così ci facciamo i nostri primi auguri di "Ramadan Karim"!! :)

ps: per la ricetta, te la mando later via mail.

manù ha detto...

Sì, infatti quando mangio quello che prepara mia suocera mi sembra di avvertire altri sapori oltre alle mandorle, se non ricordo male lei mette anche le mandorle, prossimamente le chiederò la SUA ricetta.

Aspetto la tua ricetta via mail.

Blog di cucina

Blog vari