Cerca nel blog

Archivio blog

Quando a giocare sono i genitori.

4:49:00 PM 1 Comment »
La piccola di 5 anni, qualche settimana fà, resuscita dall'armadio dei giochi, buttati qua e là, dei vecchi puzzle, adatti alla sua età. Inizia a giocarci per terra, nel salone. Le chiedo, allora, di metterli sul tavolo, per poterla aiutare. Iniziamo. Mi accorgo, grazie a mio marito, di essermi impossessata dei pezzi e di giocare praticamente da sola. Da brava mamma, mi metto da parte, consigliando a mia figlia, dove posizionare i pezzi giusti. Mi metto in disparte. Il giorno della spesa, dico a mio marito di passare nel reparto giochi, per vedere i puzzle, ne volevo prendere uno nuovo, visto l'interesse di mia figlia. Davanti allo scaffale, mio marito inizia a lamentarsi, dicendo che hanno troppi giochi. E' vero, ha ragione, ma il puzzle, dal punto di vista pedagogico, è utile. Non riesco a convincerlo neanche con i paroloni. Mi rassegno. Delusa.
Il giorno dopo, mio marito mi chiama per dirmi che si trova in centro. Bene, gli chiedo di passare in quel negozio tanto carino dove i giochi costano meno che al supermercato e sono bellini bellini. Sbuffa. Durante il giorno più nessuna notizia, finchè arrivo a casa e trovo una confezione di puzzle, tema principesse Disney, da 350 pezzi, adatto per bambini dai 9 anni in su. Per la grande di 8 anni puo' andare bene, per la piccola...speriamo che sia un genio!! Iniziamo aiutando le bambine, ritrovandoci, poi, io e lui a terminare la composizione. Forse ci siamo lasciati andare. Il giorno dopo, passo in un altro supermercato e trovo altri tipi di puzzle. Informo mio marito che mi dice prendine uno solo. Va bene, ne prendo due. Durante il tragitto verso casa, pensavo a come giustificare l'acquisto di due scatole, anzichè una: toh, forse qualcuno me lo ha infilato nella borsa senza che me ne accorgessi, mi è sembrata la più plausibile. Arrivo a casa, chiudo a tutti di chiudere gli occhi e voilà!!! Mio marito, al contrario di quanto sospettato, sembra contento...???? Mentre io, indaffarata in cucina, preparo la cena, lui inizia ad aprire una delle due scatole e ad iniziare...aiutare, le bimbe con il nuovo gioco. Finito di cucinare, trovo mio marito, per terra, da solo, concentrato nel trovare i pezzi mancanti! Alla fine della serata, ci siamo ritrovati insieme, seduti per terra, mentre le bimbe dormivano, a terminare il capolavoro...abbiamo anche litigato perchè lui teneva troppo la scatola con i pezzi e perchè si metteva davanti alla luce, impedendomi di vedere bene. Non ci siamo parlati fino al giorno dopo.

1 commenti:

kmagnet ha detto...

Noi ne abbiamo una da 5000 pezzi appeso in ingresso, e anche mia nipote inizia ad appassionarsi ai puzzle, anche se per adesso sono quelli a pezzi grossi grossi.

Blog di cucina

Blog vari