Cerca nel blog

Archivio blog

Panini al latte

4:32:00 PM Posted In , , , 9 Comments »
Questi sono una delle ultime cose preparate con l'ormai defunta pasta madre.
Ricetta presa dal sito giallozafferano:
Ingredienti per l'impasto di circa 30 panini:

burro 50 gr
Farina Manitoba 500 gr
Latte 300 ml
Lievito di birra 25 gr
Sale fino 7 gr
Zucchero 60 gr

...per spennellare:

Latte q.b.
Uova di gallina 1
Preparazione:
Sbriciolate il lievito di birra in una ciotola, aggiungete due cucchiaini di zucchero e unite 100 ml di latte appena tiepido; mescolate per sciogliere i grumi e coprite la ciotola con un piattino, attendendo che sulla superficie del latte si formi una leggera schiuma.Nel frattempo scaldate appena il resto del latte, unitevi lo zucchero restante, il burro fuso e il sale, quindi mescolate bene per sciogliere il tutto. Ponete in una capiente ciotola (o su di una spianatoia) la farina, formate un buco al centro e versatevi il composto di latte e il lievito che nel frattempo avrà formato la schiuma.
Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere una palla, che dovrete impastare per almeno 15 minuti (mi raccomando!), fino a che il composto non diventi liscio ed elastico.Ponete l'impasto in una capiente ciotola e copritelo con un panno leggermente umido; mettetelo a lievitare in un ambiente tiepido e senza correnti d’aria per almeno due ore: la pasta deve raddoppiare il suo volume.
Quando la pasta sarà lievitata, toglietela dalla ciotola e formate un salsicciotto dal quale ricaverete tanti pezzetti del peso di circa 30 gr ciascuno, con i quali formerete delle palline che adagerete su di una teglia foderata con carta forno. Per formare i panini non dovrete prendere il singolo pezzetto di pasta e formare una palla con movimento rotatorio dei palmi delle mani (come per fare una polpetta), perchè i panini non risulterebbero lisci, ma pieni di grinze.Dovrete invece lavorare il singolo pezzetto di impasto prendendolo con le dita delle due mani, tirare i bordi della pasta verso il basso e spingerla con i pollici alla base, premendola poi per saldarla. Così facendo, porterete le increspature alla base della panino e la sua superficie risulterà liscia; la successiva lievitazione attenuerà tutte le increspature sottostanti. Spennellate i panini ottenuti con del latte tiepido e lasciateli lievitare per almeno mezz’ora in un posto teipido e privo di correnti d'aria.
Nel frattempo accendete il forno a 220° e quando i panini saranno nuovamente lievitati, spennellateli con l’uovo sbattuto e infornateli per circa 18 minuti.Quando si saranno imbruniti, estraete i panini dal forno e lasciateli raffreddare.

9 commenti:

MUJAHIDA ha detto...

Mmmh, buoni! Questi li faccio spesso, piacciono molto a tutti...soltanto non metto il burro. :)

Betsabè ha detto...

ma sono difficili da fare??

manù ha detto...

Sono facilissimi, prova, sono anche molto buoni!

Betsabè ha detto...

infatti voglio provare... ma ascolta,questi sono quei panini che si comprano in pasticceria?c'è anche una versione "salata" con il finocchietto???

manù ha detto...

C'è lo zucchero, ma non sono dolcissimi. Il finocchietto lo puoi inserire nell'impasto mentre lo lavori.

Betsabè ha detto...

io non uso burro ma la margarina...va bene lo stesso?oggi provo a farli...

MUJAHIDA ha detto...

Guarda Bet...sono come i paninetti semidolci che si farciscono con salame, hai presente? Io metto 100 grammi di zucchero, per farli un pochetto più dolci...ma ugualmente rimangono neutri, cioè farcibili con cose salate.
C'è un versione alla marokka con semi di finocchio e di anice, più un pochetto di acqua di fiori di arancio...non ho mai provato, penso siano i krachel o qualcosa del genere.

Sorry per l'intrusione, Manù!!! ;)

manù ha detto...

Betsabè, non penso ci siano problemi se usi la margarina.

Mujahida, figurati, i suggerimenti sono sempre ben accetti.

Betsabè ha detto...

ah ok...mi sa che co n margarina e latte di soya non avranno un garnde gusto....hihihih...ahò,ma che volete....io ho il colesterolo....

Blog di cucina

Blog vari