Cerca nel blog

Archivio blog

Bandiere Palestinesi ai Nostri Balconi

12:34:00 PM Posted In , , 10 Comments »
Iniziativa trovata sul sito Associazione Zaatar

10 commenti:

akentos ha detto...

Bella iniziativa la bandiera palestinese ai balconi, il prossimo passo cosa sarà raccogliere fondi per comprare i razzi ad Hamas così potranno bombardare meglio le case israeliane. Vorrei ricordare un libro:-Con gli occhi del nemico di David Grossman

akentos ha detto...

Perchè non esponiamo le due bandiere? C'è bisogno di unione, dialogo e propensione all'altro ed ai suoi bisogni...le divisioni non servono, bisogna lavorare per la pace non per le parti, quali siano i nostri personali pensieri ha poca importanza. Ciao Akentos

manù ha detto...

Ho deciso di non rispondere alla provocazione, non perchè non ho argomenti per controbattere, semplicemente perchè non ne vedo l'utilità quando una persona non vuole vedere la realtà di quello che sta succedendo. Lascio pubblicati i tuoi commenti (sia questi che quello presente nell'altro post, per dare la possibilità di replica e per far vedere alle altre persone che ci sono in giro persone come te.
Mi piacerebbe poter visitare il tuo blog e magari inserire anche il tuo nei preferiti, come mai hai scelto l'opzione di non condividere il tuo profilo con noi poveri mortali?! Vorrei avere anche io la possibilità di critica nei tuoi post.
Ciao
Manù

akentos ha detto...

Io non ho bolg, ma se vuoi ti possa lasciare la mia email, mi spiace che la metti sul piano della provocazione, io non credo di averla praticata. Ti consiglio di leggere il mio secondo post dove auspicavo l'esposizione delle due bandiere, ti pare provocazione? Ti consiglio anche la lettura del libro di Grossman, sai lui è un pacifista è lotta all'interno di Israele per la pace, questa per te è una provocazione?
Se in Italia noi non riusciamo ad avere un dialogo libero e scevro da faziosità, il camino per la comprensione è molto lontano.
P.S. La chiusura del mio primo post a cui ti riferisci era Shalom Inshalla e questa per te è provocazione...ti ringrazio perchè le tue risposte mi aiutano a capire quanto, io sia tollerante.

akentos ha detto...

Posso continuare a commentare o mi dai il foglio di via?
Io sono Laura, il mio nick significa a cento anni, ed è un augurio...ti sarei grata se non vedessi provocazione anche in questo

elena71 ha detto...

Io non ho nessuna conoscenza per poter dare qualsiasi opinione in merito alle ragione di una o dell'altra fazione.

So solo che tante persone stanno morendo e soffrendo per una guerra di cui probabilmente neanche loro conoscono il motivo.

Anche se mi chiedo...la guerra ha senso? Lo ha mai avuto? Non lo so, non credo.

Ma so una cosa, semmai dovessi esporre una bandiera al mio balcone sarebbe quella della pace.

La parola di verifica è basts, vorrà dire basta???

manù ha detto...

Questa mi sembra provocazione:

Citazione:

"Bella iniziativa la bandiera palestinese ai balconi, il prossimo passo cosa sarà raccogliere fondi per comprare i razzi ad Hamas così potranno bombardare meglio le case israeliane."

"ti ringrazio perchè le tue risposte mi aiutano a capire quanto, io sia tollerante."
(mi rendo conto che questa ultima frase è stata scritta in risposta alla mia)

Sei liberissima di postare tutti i commenti che vuoi in piena libertà, come lo sono io di criticare e commentare ciò che scrivi, questa si chiama democrazia e libertà di pensiero ed espressione.

Io mi chiamo Emanuela che in ebraico significa Dio è con noi, spero che anche tu non veda provocazione in questo.

Concordo con Elena, si sta perdendo di vista il vero obiettivo, cioè che tante vittime innocenti stanno perdendo la vita in una stupida guerra di territorio, questa è la cosa più importante.
La bandiera palestinese in questo momento rappresenta solidarietà nei confronti di un Paese dilaniato dalla guerra, il più debole fra i due, quello che in questo preciso momento ha superato i 1100 morti, di cui il 30% (se non di più) sono bambini. La bandiera della Pace, ahimè, per questo conflitto ha poca importanza, visto che tutti e dico tutti, includendo anche i Paesi arabi, fanno gli spettatori senza intervenire per porre fine ad un conflitto che dura ormai da troppo tempo. (sono mie opinioni, opinabili o meno, ma pur sempre da rispettare, come quelle di tutti, il dialogo ed il confronto sono fondamentali in un Mondo civile ed evoluto)

Sì Elena probabilmente la parola di verifica vuol dire basta e sarebbe ora.

shalom e salam alekum anche a te Laura, sperando che questa guerra finisca il prima possibile, insh'Allah.

akentos ha detto...

Proviamo a ricominciare, Dio sia con noi.
Riguardo alla bandiera, io credo veramente che la cosa migliore sarebbe esporle entrambe, perchè dimostrerebbe l'auspicio per due stati liberi. Se io esponessi quella di Israele, pur con la mia buona fede, sembrerebbe che io approvi la politica israelina; se esponessi quella Palestinese sembrerei come quelli che bruciano l'altra, come quelli che non riconoscono Israele e vogliono la sua distruzione. Tu non sei tra questi ultimi vero?

Fino all'altro giorno mi sarei sperticata a discutere le ragioni degli uni o degli altri, ma credo che in questo momento non serva a niente. Concordo con te che tutti hanno guardato e mi chiedo perchè quando durante le festività natalizie vedevamo nei tg Tzipi Livni che chiedere all'Europa di intervenire pressando Hamas perchè interrompesse il lancio dei missili, perchè nessuno ha mosso un dito.
Emanuela tu non credi che spetti principalmente ai genitori proteggere i propri figli? Perchè questo non accade? Io ho timore che dei bambini palestinesi sia sempre importato poco a chiunque è principalmente a chi per primo aveva il dovere di difenderli.
Shalom e salam alekum insh'Allah

akentos ha detto...

Ma perchè volevi vedere il mio profilo, cosa pensavi di trovarci?

manù ha detto...

Cercavo solo l'indirizzo del tuo blog, mi avevi incuriosita.

Blog di cucina

Blog vari