Cerca nel blog

Archivio blog

Quante ragnatele!

8:18:00 PM Posted In , , , , , , 3 Comments »
Ultimamente mi sono data alla macchia, me ne rendo conto, il fatto è che sto passando un periodo di completa apatia, anche se sono molto produttiva. Mi sono dedicata all'auto-produzione, non che prima non lo facessi, anzi, mi è sempre piaciuto creare, mi sono sempre messa alla prova, di fronte a qualsiasi cosa. Qualche settimana fa', facendo una ricerca su internet della ricetta di biscotti per la colazione, mi sono imbattuta in questo forum, dove, con mia grande gioia, sono state riportate le ricette dei biscotti e delle torte del Mulino Bianco: BINGO! Tra l'altro qui i biscotti della suddetta marca non vengono commercializzati, ma anche se lo fossero sicuramente costrebbero un fottio, per cui ho voluto fare una prima prova con la ricetta delle macine, ero un pò scettica, lo ammetto, ma posso assicurare che sono venuti benissimo e molto somiglianti all'originale per gusto, per forma ancora ci sto lavorando. Ho proseguito poi la prova con gli abbracci, i tarallucci, le pannocchie e gli intrecci, buonissimi, tanto che sono durati un paio di giorni ogni qualità di biscotto...

Nel mio folle momento auto-produttivo, ho fatto anche le caramelle, le gelée ricoperte di zucchero:

Caramelle

Ingredienti:

200 gr di zucchero
2 cucchiai di succo di limone
10 cucchiai di succo di frutta
1 confezione di fogli di gelatina (colla di pesce), 12 gr

Preparazione:

Per prima cosa mettere i fogli di gelatina in un recipiente con acqua per 10 minuti. Nel frattempo porre in un pentolino lo zucchero con i 2 cucchiai di limone e i 10 cucchiai di succo di frutta. Far bollire per 5 minuti. In seguito, togliere dal fuoco e aggiungere i fogli di gelatina dopo averli strizzati bene. Miscolare fino a quando non si saranno sciolti completamente. Con il composto così ottenuto, riempire degli stampini in silicone (consiglio di spennellarli leggermente con dell'olio di semi) Utilizzare forme semplici, poichè non è facile togliere le caramelle dagli stampini, anche se l'olio dovrebbe aiutare il distaccamento. Mettere lo stampo in frigorifero e attendere un paio d'ore. Tolte dallo stampo, rotolare le caramelle nello zucchero.

Vi segnalo anche questo sito dove potrete trovare altre ricette per realizzare a casa altri tipi di caramelle.

Visto che siamo in prossimità del carnevale, ne approfitto per postare la ricetta delle chiacchiere. Mi scuso fin da ora con l'autrice della ricetta, ma onestamente non ricordo dove l'ho trovata, quindi non mi è possibile citare la fonte. Nel caso dovessi riuscire a risalire alla fonte, sarà mia premura modificare il post e indicare l'autrice della seguente ricetta:

Chiacchiere

Ingredienti:

500 gr di farina
100 gr di zucchero
50 gr burro morbido
4 uova
4 cucchiai di succo di limone oppure acqua oppure liquore a scelta oppure acqua di rose
la buccia di un limone
2 bustine di vanillina
1 bustina di lievito per dolci
zucchero a velo q.b.

Preparazione:

Setacciare la farina sulla spianatoia, formare la fontana, unire tutti gli ingredienti e lavorare fino a rendere un composto morbido e nello stesso tempo sodo. Lasciare riposare. Infarinare la spianatoia e stendere la pasta con il mattarello in una sfoglia alta 1 mm. Con una rotella dentata ricavare tanti rettangoli e tagliare a proprio piacimento.
Scaldare dell'olio in una pentola, una volta ben caldo, immergervi le chiacchiere e far dorare da entrambi i lati, fare attenzione, quando l'olio è caldo cuociono in fretta. Lasciare intiepidire e cospargere di zucchero a velo.

3 commenti:

elena71 ha detto...

Manu, il blog è tutto bianco...

Stai facendo lavori di ristrutturazione???

manù ha detto...

Effettivamente ero alle prese con un'opera di restauro, ogni tanto ce vò! Ho messo un template colorato giusto per ravvivare con un pò il mio umore nero ormai da tempo...penso di essere irrecuperabile.

elena71 ha detto...

Bellissimo!!!!

Vedo che fai come me, ma quanto ci somigliamo??

Tanto colore per esorcizzare le ombre...

Ma sai che ti dico? Che aprirsi alla luce ed ai colori è il primo passo per uscirne.

Brava Manu.

P.S

Non apro msn perchè mi blocca i programmi di grafica, ma se hai bisogno sai che ci sono.

Blog vari